Social media strategy: dall'analisi al piano strategico


La strategia che un’azienda adotta per entrare nell’universo dei social media: forse, in poche parole, potremmo definire così la social media strategy. Ma per spiegare cos’è dovremmo parlare dell’approccio che l’azienda vuole assumere rispetto al proprio target, un approccio fatto di ascolto e conversazione che avvengono sui social selezionati come canali privilegiati per il prodotto o il servizio offerto.

Per mettere in atto una buona strategia sui social media ogni azienda ha bisogno di attraversare due momenti: il primo è quello dell’analisi dei dati e delle percezioni che gli utenti hanno del brand; il secondo, prettamente strategico, deve prevedere la selezione del miglior piano per potenziare la socialità e la comunicazione aziendale.

Social media strategy: la definizione degli obiettivi

Per definire una social media strategy vincente, una volta compresa la reputation del brand, è fondamentale individuare gli obiettivi da raggiungere: per migliorare l’awareness del prodotto o del marchio studieremo una strategia differente da quella necessaria per lanciare l’attività di customer care o il potenziamento della credibilità o dei valori aziendali.

La pianificazione degli obiettivi necessita chiaramente di un supporto tecnico esperto e professionale, capace di individuare, a seconda dei casi, se preferire strumenti come banner o sponsored post, oppure puntare sugli share, sugli earned o gli owned.

Social media strategy: programmare per avvicinarsi agli utenti

Stabiliti gli obiettivi e selezionati gli strumenti giusti per raggiungerli è indispensabile programmare un calendario di attività che definiscano non solo il numero di post, la frequenza e l’orario di pubblicazione, ma anche il tono e lo stile da utilizzare per conquistare la propria audience.

Professionalità, tecnica e marketing: il mix giusto per trasformare la presenza sui social in un modo per acquistare nuovi clienti e coccolare i fedelissimi.

Condividi