Al via gli incentivi del Governo per chi investe in pubblicità: i principali attori della comunicazione off e on line in prima linea per le PMI e i professionisti italiani.

Arriva la scossa del Governo per le aziende e i professionisti che investono in comunicazione sulle testate giornalistiche.
Si tratta di un credito di imposta sull’incremento, rispetto all’anno precedente, degli investimenti in pubblicità effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, dal 24 giugno 2017 al 31 di-cembre 2017.
Un toccasana per l’editoria italiana, ma soprattutto un’opportunità straordinaria per le PMI e i professionisti, con o senza Albo, che decidono di proseguire sulla loro strategia di comunicazione aumentando la presenza sulle testate off e on line.
Il “bonus pubblicità” prevede un credito d’imposta del 75%, purché il valore superi almeno dell’1% l’ammontare degli analoghi investimenti pubblicitari effettuati sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo dell’anno 2016.
La percentuale aumenta al 90% per microimprese, PMI e start up innovative, mentre possono essere ammessi all’agevolazione le imprese e i lavoratori autonomi, quindi anche ai professionisti.
Grazie a questo provvedimento, è prevedibile un boom di richieste da parte di imprese e professionisti per essere presenti, non solo sulle testate giornalistiche tradizionali, sia nazionali che locali, generaliste e specializzate, ma anche sugli emergenti web magazine, che sono destinati ad incrementare la raccolta pubblicitaria grazie alla loro elevata capacità di penetrazione sui nuovi pubblici e sui pubblici target.
Dalla lettura del giornale al bar e dall’acquisto del quotidiano in edicola, si aggiunge infatti sempre di più l’abitudine di leggere le notizie di proprio interesse sul proprio telefonino e sul PC di casa e dell’ufficio, grazie alle nuove tecnologie di internet sviluppate dai principali attori della web comunicazione italiana.
Dalla carta al web o con la carta più il web, anche gli incentivi previsti dal Governo genereranno un aumento degli investimenti in pubblicità in Italia per far crescere la visibilità di aziende e professionisti in un mercato in forte crescita.